"Non sei da sola": consiglieri regionali in t-shirt arancione contro la violenza sulle donne

L'iniziativa è stata organizzata in vista della Giornata internazionale contro la violenza del 25 novembre

I consiglieri con la maglietta rossa

"#nonseidasola", questa la scritta sulle magliette arancioni che tutti i consiglieri regionali hanno indossato in apertura della seduta del 20 novembre, per dire no alla violenza contro le donne. L'iniziativa si inserisce nell'ambito della campagna atta a sensibilizzare i cittadini sul contrasto alla violenza contro le donne, in vista della giornata del 25 novembre.

I consiglieri hanno voluto manifestare la propria solidarietà a tutte le donne vittima di violenza e maltrattamenti, manifestando la propria vicinanza simbolica. Sempre con la stessa frase, '#nonseidasola', dal 23 al 25 novembre sarà illuminato il grattacielo Pirelli. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come ha spiegato l'assessore regionale alla famiglia, Silvia Piani, che in mattinata ha distribuito le magliette arancioni, fino a cinque anni fa "il fenomeno (della violenza contro le donne, ndr) era poco noto, la rete antiviolenza copriva appena il 37% del territorio regionale: oggi la copertura è del 100% e le donne che si sono rivolte a queste strutture sono passate da 3.000 a oltre 8.000. Più che di un fenomeno in crescita è un fenomeno che emerge e questo era proprio il primo obiettivo che ci eravamo prefissi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

  • Il coronavirus torna a far paura: "Situazione può diventare esplosiva, adesso Monza rischia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento