Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Un ordine del giorno in consiglio provinciale per salvare gli uffici postali brianzoli

E' stato votato all'unanimità: il presidente Ponti ha scritto ai vertici regionali di Poste Italiane chiedendo un incontro

La politica scende in campo a difesa degli uffici postali brianzoli per cui si prospetta la chiusura.

Prima è stata la volta dell’appello del Presidente Anci Lombardia Roberto Scanagatti insieme ai sindacati e in seguito hanno fatto eco le prese di posizioni del Presidente della provincia di Monza e Brianza e di tutti i membri del consiglio.

Proprio dalla sede di via Tommaso Grossi infatti giovedì è partita una lettera firmata dal Presidente Ponti e indirizzata alla Direzione Regionale di Poste Italiane.

Il Consiglio ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno presentato dal sindaco di Vimercate Paolo Brambilla che si è fatto interprete delle richieste dei cittadini che hanno lanciato una petizione per evitare la chiusura dello sportello di Ruginello, estendendo la priorità anche a tutti gli altri quattro uffici postali brianzoli colpiti dai tagli.

Come la piccola frazione vimercatese anche le altre comunità brianzole vittime della decisione annunciata dall’azienda subirebbero enormi disagi a fronte dell’interruzione del servizio.

“Pur comprendendo le necessità imposte dalla spending review – spiega Ponti - non è possibile imporre ai cittadini la rinuncia a servizi primari come quelli erogati dall’ufficio postale in un territorio urbanizzato come il nostro. La soppressione dei cinque uffici, infatti, costituirebbe una grave ferita per il radicamento territoriale degli uffici che svolgono ruoli inconfutabili di servizio pubblico primario”.

Il numero uno di Palazzo Grossi ha chiesto un incontro urgente con i vertici regionali di Poste Italiane nella speranza che al vaglio dell’azienda ci siano anche “soluzioni alternative di razionalizzazione della spesa che preservino l’erogazione dei servizi, evitando disagi”.

"Questo pomeriggio ho preso l'iniziativa di portare il provvedimento di Poste Italiane di chiusura dello sportello di Ruginello all'attenzione del Consiglio Provinciale" -spiega il sindaco Brambilla- "Raccolta l'adesione di tutti i gruppi consiliari, è stato approvato all'unanimità un ordine del giorno contro la chiusura di 5 sportelli in provincia, tra i quali Ruginello. Il Presidente della Provincia Ponti ha già chiesto un incontro alla Direzione Regionale di Poste Italiane per chiedere la revoca del provvedimento. La strada è lunga, ma non siamo soli, perché le ragioni della salvaguardia della prossimità degli sportelli alle nostre comunità sono forti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un ordine del giorno in consiglio provinciale per salvare gli uffici postali brianzoli

MonzaToday è in caricamento