Politica Vimercate

I sindaci della Brianza in bus contro il baby vandalismo

L'iniziativa dei primi cittadini brianzoli che punta a un dialogo con i più giovani per contrastare il fenomeno del vandalismo dilagante sulle linee brianzole

Poco più di un anno fa si erano dati appuntamento all'alba alla stazione di Monza e, insieme, erano saliti su un treno per avvicinarsi ai problemi dei pendolari, per comprendere i disagio che ogni giorno chi viaggia sui convogli vive.

Sabato sera invece dalle rotaie, i primi cittadini brianzoli si sono spostati sulla strada e sono saliti su un autobus. Cambia il mezzo ma non la meta: l'intento è sempre il dialogo come strumento per risolvere i problemi.

Questa volta i sindaci brianzoli, guidati da Corrado Boccoli, vicesindaco di Vimercate e portavoce dell'iniziativa, si sono trovati sabato sera alle 22 al capolinea degli autobus di Vimercate.

Tra i giovanissimi che tutti i sabati sera viaggiano lungo la linea Monza-Trezzo ci sono anche i ragazzi che nelle scorse settimane si sono resi protagonisti di atti di vandalismo e bullismo, danneggiando i mezzi e creando disagi allo svolgimento del servizio

"Abbiamo pensato che il compito delle istituzioni fosse quello di creare un punto di contatto con i ragazzi. Ci sono dinamiche giovanili che vanno capite per poi intervenire in maniera responsabile, cercando di integrare l'aspetto della tutela della legalità, che spetta alle forze dell'ordine, con la comprensione dei motivi che stanno dietro a questi episodi" ha spiegato Boccoli. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindaci della Brianza in bus contro il baby vandalismo

MonzaToday è in caricamento