rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Curiosità / Seregno

Alessandro l'artista 'speciale' che ha reso omaggio alla regina

Alessandro Perego, artista autistico, alcuni anni fa aveva realizzato un ritratto pop della sovrana

Alessandro ha sempre amato la regina Elisabetta. Quel volto familiare di una nonna che come lui amava gli animali e i colori lo aveva catturato. Tanto che alcuni anni fa le aveva dedicato una tela in quello stile pop che lo contraddistingue. Una tela che ha fatto il giro della rete, ma che presumibilmente la regina Elisabetta non ha mai visto. Ma ieri, giovedì 8 settembre, quando the queen si è spenta Alessandro ha deciso di riproporre quell’opera che aveva dedicato alla sovrana.

Alessandro Perego è un pittore ‘speciale’: ha 20 anni, è autistico, vive a Seregno e da sempre ha mostrato talento per l’arte. Ha frequentato il liceo artistico di Giussano, ma nel frattempo anche il laboratorio di “FacciaVista” l’associazione con sede a Vedano dove i ragazzi autistici con particolare inclinazione per i colori e per l’arte vengono seguiti da professionisti dando vita ad autentici capolavori. Ma anche, e soprattutto, cercando di sviluppare il loro talento da usare poi nel mondo del lavoro. Così come è stato con la realizzazione di shopper artistiche, dell’etichetta di un vino pregiato, delle mascherine con panorami durante la pandemia.

Alessandro ha una marcia in più: e sulla tavolazza ha dato sfogo alla sua passione realizzando i ritratti pop di personaggi famosi, tra cui la regina Elisabetta. “Ieri quando in tv hanno annunciato la morte della sovrana Alessandro ha ritrovato quel quadro (oggi nel salotto di un professionista, ndr) e ha postato l’immagine sul suo profilo Facebook salutando così a modo suo la regina - spiega la mamma Melissa -. Un quadro intenso, con quei tratti arancioni, verdi e rossi che tanto ama. E ha scritto un post salutandola nella certezza che adesso la regina è accanto ai suoi nonni”.

Alessandro infatti, come tanti ragazzi autistici, cerca di reagire a modo suo alle notizie che sconvolgono la loro quotidianità. “Quando Alessandro mesi ha perso la nonna ha cercato di reagire immaginandosela nel cosiddetto pianeta del paradiso, dove adesso immagina ci sia anche la sua amata regina - conclude Melissa -. Un pianeta dove le persone ritrovano i loro cari, dove non soffrono e dove continuano a vivere la loro quotidianità. Dove adesso c'è anche la regina al fianco dell'amato consorte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandro l'artista 'speciale' che ha reso omaggio alla regina

MonzaToday è in caricamento