Ciao Darwin cerca concorrenti, ecco le selezioni per partecipare al programma

Ciao Darwin, il fortunato programma di Mediaset, riparte. Si cercano concorrenti

'Ciao Darwin', fortunatissimo e riuscitissimo programma Mediaset condotto da Paolo Bonolis, cerca concorrenti per l'edizione che andrà in onda nel 2019

In vista della nuova stagione, infatti, sono state aperte le selezioni per trovare nuovi partecipanti, rigorosamente maggiorenni. 

L'appuntamento coi casting a Milano è per venerdì 30 novembre. Per candidarsi è necessario inviare una email a m.lanza@sdl2005.it con dati anagrafici, recapito telefonico ed una fotografia. Nella mail va anche inclusa la dichiarazione liberatoria: “Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento Europeo 679/2016, così come da informativa Privacy presente sul sito www.sdl.tv)". 

Come anticipato dall'ad Piersilvio Berlusconi nel corso della presentazione dei palinsesti Mediaset che si è tenuta lo scorso luglio, 'Ciao Darwin' tornerà il prossimo anno per la sua ottava edizione e al timone ci sarà sempre Paolo Bonolis, volto storico della trasmissione. 

Il grande ritorno del 2019 sarà anche l'occasione per festeggiare i venti anni sul piccolo schermo. La prima puntata è andata infatti in onda il 3 ottobre del 1998. Da allora, sei le edizioni collezionate fino al 2010, poi una pausa di sei anni fino al 2016, quando è avvenuto il ritorno in tv, a grande richiesta e con ottimo successo di pubblico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento