Attualità

Un'estate di lavoro a realizzare coperte di lana per raccogliere fondi per il Cadom

Le volontarie del Centro aiuto donne maltrattate non si fermano

Una delle coperte che verrà messa in vendita

Sarà un’estate di lavoro per le volontarie del Cadom di Monza. Un’estate ad assemblare i quadrotti di lana che centinaia di perfette sconosciute hanno realizzato in tutta la Brianza per raccogliere fondi da destinare al Centro aiuto donne maltrattate.

Mercoledì 9 giugno, nel pomeriggio, le volontarie si ritroveranno alla Casa del Volontariato di Monza. Nella struttura di via Correggio Mimma Carta, storica volontaria del Cadom di Monza, distribuirà le migliaia di quadrotti di lana che già sono stati ritirati presso la merceria Brumana di Monza, e in altri punti di raccolta in tutta la Brianza. Altri carichi di quadrotti arriveranno nelle prossime settimane.

“Sarà un’estate di intenso lavoro – spiega Mimma Carta a MonzaToday -. Dovremo assemblare centina e centinaia di quadrotti di lana per realizzare coperte. Ad oggi ne abbiamo assemblate già 170”.

Coperte benefiche che verranno poi vendute a prezzi calmierati il 26 settembre in occasione di un grande mercatino che il Cadom organizzerà presso il Centro Antonia Vita, in piazza Carrobiolo, a Monza. Il ricavato verrà devoluto al Cadom, mentre le coperte che (magari) rimarranno invendute verranno donate alle associazioni del territorio e alle organizzazioni che si occupano dell’accoglienza nei campi profughi.

“L’iniziativa è partita nel periodo del lockdown – ricorda Carta -. Con un duplice obiettivo: raccogliere fondi per il Cadom e impegnare le donne in un momento così delicato. L’iniziativa, grazie ai social, ha raggiunto anche donne in Valtellina e in Puglia che poi ci hanno inviato la fatica del loro lavoro”.

Donne che, con questa attività, non solo hanno riempito quel tempo altrimenti vuoto trascorso in casa mentre fuori si combatteva contro il covid. Ma con il loro impegno aiuteranno anche tante altre donne che, vittime di violenza fisica, psicologica ed economica, non hanno mai smesso di bussare alla porta del Cadom di Monza.

Questo il link  per conoscere e sostenere le attività del Centro aiuto donne maltrattate di Monza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'estate di lavoro a realizzare coperte di lana per raccogliere fondi per il Cadom

MonzaToday è in caricamento