Gelsia partecipa alla ristrutturazione di Villa Candiani – Magatti a Lissone

Villa Candiani – Magatti è tra le più prestigiose dimore brianzole: oggi, Gelsia ha scelto di partecipare al suo restauro

Il Comune di Lissone e Gelsia Srl rafforzano la loro sinergia, nell’ambito di un innovativo progetto volto a tutelare uno dei più preziosi beni culturali della cittadina brianzola. 

Da inizio giugno prenderà il via sul territorio lissonese, con 150 affissioni e 5.000 cartoline, la campagna di comunicazione voluta e ideata dal Comune di Lissone e da Gelsia, per la sponsorizzazione da parte della società degli interventi di restauro progettati dall’Amministrazione Comunale su Villa Candiani-Magatti.

È proprio questo l'obiettivo dell'iniziativa: restituire valore estetico ad uno degli edifici più importanti della città. Le 150 affissioni sul territorio comunale metteranno in evidenza il valore sociale del progetto, che si avvarrà di un contributo economico straordinario recuperato attraverso l’attività del Servizio Fundraising del Comune di Lissone.

Inoltre, in più punti del territorio, verranno messe in distribuzione 5.000 cartoline riproducenti l’immagine storica di Villa Magatti, al fine di mettere ulteriormente in luce le modalità e gli obiettivi dell’iniziativa.

Gelsia, società attiva nella vendita di gas e luce, si impegna a versare all’Amministrazione Comunale una somma pari a 5 euro per ogni contratto a libero mercato stipulato e conseguentemente attivato presso il Gelsia Point di Via Loreto 25 a Lissone, fino al 31 dicembre 2020. Il contributo extra servirà appunto a co-finanziare parte degli interventi di restauro delle facciate e delle superfici esterne di Villa Candiani-Magatti, il cui importo dei lavori a base di appalto è di oltre 200mila euro.

Il coinvolgimento di Gelsia si inserisce nel solco delle numerose iniziative promosse dall’azienda di Seregno per tutelare e valorizzare la Brianza e il suo patrimonio storico-culturale.

“Siamo felici di avviare sul territorio comunale questa iniziativa comunicativa congiunta - affermano Concettina Monguzzi, sindaco di Lissone, e Domenico Colnaghi, assessore alle Risorse economiche - che costituisce un primo passo verso il completo restauro di un edificio storico ed emblematico per il nostro territorio, quale è Villa Magatti, oggi sede di un vivace associazionismo cittadino”.

“Prosegue così l’attività di fundraising promossa dal Comune di Lissone con l’obiettivo di recuperare ulteriori risorse da investire sul territorio - continuano il sindaco Monguzzi e l’assessore Colnaghi - La partnership con Gelsia rappresenta una delle strategie attuate dall’Amministrazione Comunale per rispondere all’importante sfida della sostenibilità economica dei beni e delle attività culturali della nostra città. Questo accordo è importante perché dimostra come, attraverso l’attività quotidiana degli sportelli al servizio dei cittadini, si riesca in maniera sempre più integrata a collaborare per un fine più alto e condiviso: la bellezza e la vivibilità del territorio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo certi che questa campagna di comunicazione andrà dritta al cuore dei lissonesi - dichiara Cristian Missaglia, Presidente di Gelsia Srl - Con il nostro contributo, vogliamo “riaccendere” Villa Candiani-Magatti e desideriamo far sapere a tutti i cittadini che possono contribuire in prima persona a rendere ancora più bello il loro Comune semplicemente sottoscrivendo un contratto con Gelsia. Tutti insieme possiamo moltiplicare le energie per migliorare il nostro territorio e, in questo caso, ridare vita a un edificio settecentesco di una bellezza unica nel suo genere. Ci riteniamo pienamente soddisfatti di questa collaborazione con il Comune di Lissone, un’istituzione che ha dimostrato grande attenzione dei confronti dei beni di interesse storico di cui tutti i cittadini devono poter godere al massimo del loro splendore. Il rapporto diretto tra la nostra azienda e il Comune si tramuta così in un contributo concreto alla valorizzazione del patrimonio artistico della Brianza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Valassina, pirata della strada travolge coppia in moto: un morto e un ferito

  • Guida ubriaco e travolge moto uccidendo donna poi abbandona auto: arrestato 30enne

  • Le meraviglie di Monza celebrate in televisione, in città le riprese della Rai

  • Ombrelli sopra il centro di Monza, ecco perchè la città si è coperta di verde

  • Ubriaco travolge coppia in moto sulla Valassina poi scappa: morta donna monzese

  • Brugherio, mentre cena al ristorante l'auto da 50mila euro prende fuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento