rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
crisi economica / Lesmo

C'è crisi: il progetto per la riqualificazione dell'ex asilo (per adesso) non si fa

A Lesmo il sindaco accantona i soldi in previsione di spese più urgenti

La crisi economica mette al palo anche il comune di Lesmo. Per adesso nulla di fatto per il progetto di riqualificazione dell'ex asilo Ratti. Lo ha annunciato il comune brianzolo nella giornata di mercoledì 14 settembre con un post sulla pagina Facebook e con una nota ufficiale. 

"Il sindaco, la giunta e i consiglieri di maggioranza - si legge nel comunicato stampa - preso atto dell’emergenza socio economica che si prospetta, segnata anche dal rincaro di costi e utenze che colpisce non solo i soggetti più deboli, ma espone anche le casse del comune a un incremento di spese imprevisto e imprevedibile anche solo fino a pochi mesi fa, ritengono opportuno 'sospendere' l’iter amministrativo avviato per la realizzazione del piano finanziario sottostante alla progettazione per la riconversione dell’ex asilo Ratti e la costruzione dell’edificio ai giardinetti di Via Marconi".

Per il comune di Lesmo, ma non solo, si prospettano mesi molto impegnativi con casse che dovranno far fronte - come quelle delle famiglie italiane - a rincari importanti. A questo punto meglio accantonare spese che, seppur previste e necessarie, possono comunque essere rinviate per utilizzare il denaro preventivato per altre urgenze. 

"Questo, si ribadisce, esclusivamente in ragione delle previsioni di bilancio corrente che, a oggi, non garantiscono la piena sostenibilità futura del piano nonché della necessità che il comune possa, all’occorrenza, contare sulle risorse necessarie per far fronte a eventuali emergenze sociali o di altra natura - si legge ancora nel comunicato stampa -. Quindi ci si confronterà anche col proponente alla ricerca, nel comune interesse, di una soluzione alternativa per la realizzazione del progetto che, viene ribadito, non è in discussione".

Centro civico, mediateca e la riqualificazione di piazza Dante ci saranno, ma non adesso o nell'immediato futuro. "Il lavoro sin qui svolto quindi non solo non sarà vano, ma ponendosi come punto di partenza per una valutazione globale del Centro di Lesmo, ne consentirà una veloce e razionale realizzazione", conclude la nota ufficiale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è crisi: il progetto per la riqualificazione dell'ex asilo (per adesso) non si fa

MonzaToday è in caricamento