rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Attualità

Lascia il lavoro per una malattia: colleghi (e ditta) gli regalano le ore per la pensione

La storia di solidarietà alla Cofle di Trezzo sull'Adda

L'ostacolo più grande dopo trenta anni di lavoro. Lo stop obbligato dopo decenni passati in azienda, a un passo dall'inizio della sua nuova vita. Una nuova vita che potrà comunque cominciare grazie all'aiuto, e alla solidarietà, dei suoi colleghi e dei suoi storici datori di lavoro. 

Sì perché Benedetto, 66 anni, dipendente della Cofle group di Trezzo sull'Adda, ha rischiato di perdere tutto a un passo dal "traguardo". "Dopo avere lavorato per oltre 30 anni in azienda, e a pochi mesi della pensione, si è trovato ad affrontare una malattia che gli ha impedito di proseguire fattivamente la sua attività in azienda", hanno raccontato dalla società fondata negli anni '60 e specializzata nella fabbricazione dei cavi di controllo per il settore automotive. "Venendogli così a mancare la completa copertura economica per i restanti mesi a venire, su iniziativa dei suoi colleghi e in collaborazione con l’azienda e le Rsu, è stata attivata una banca delle ore solidale", hanno spiegato dalla proprietà del gruppo.

E l'iniziativa è stata accolta con gioia da tutti i colleghi, che hanno dato immediatamente il loro contributo. "Questo accordo ha previsto una donazione su base volontaria e a titolo gratuito di ore di Par - permessi annui retribuiti -, in favore del lavoratore in difficoltà". E in un attimo è arrivato il lieto fine. "Il combinato delle ore raccolte fra i colleghi e l’integrazione a suo tempo garantita dall’azienda per la quota mancante, permetterà a Benedetto di raggiungere in piena serenità il suo traguardo pensionistico previsto per febbraio 2023". "Un ringraziamento - ha concluso la ditta - a chi ha aderito a questa iniziativa solidale, e un augurio a Benedetto". Che potrà godersi la sua pensione. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lascia il lavoro per una malattia: colleghi (e ditta) gli regalano le ore per la pensione

MonzaToday è in caricamento