menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, cambia l'autodichiarazione per uscire: il nuovo modulo di autocertificazione

Da martedì chi esce di casa dovrà anche dichiarare di non essere positivo al virus. Il modulo

Cambia il modello di autocertificazione per gli spostamenti "necessari" previsti dal decreto "Io resto a casa", emanato dal governo per rispondere all'emergenza Coronavirus

"È online il nuovo modello di autodichiarazioni in caso di spostamenti che contiene una nuova voce", ha fatto sapere martedì mattina il ministero degli Interno. La grande novità è che "l'interessato deve autodichiarare di non trovarsi nelle condizioni previste dall'art. 1, comma 1, lett. c) del D.P.C.M. 8 marzo 2020 che reca un divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus Covid-19".

Clicca qui per scaricare il nuovo modulo

Il nuovo modulo di autocertificazione

In sostanza, da oggi - oltre a dichiarare il perché dello spostamento, possibile solo per lavoro per l'acquisto di beni di prima necessità - i cittadini dovranno anche certificare di non essere positivi al virus e di non essere in quarantena. 

"Il nuovo modello - continua la nota del Viminale - prevede anche che l'operatore di polizia controfirmi l'autodichiarazione, attestando che essa viene resa in sua presenza e previa identificazione del dichiarante. In tal modo il cittadino viene esonerato dall'onere di allegare all'autodichiarazione una fotocopia del proprio documento di identità".

Resta valido il consiglio di portare con sé l'autocertificazione in caso di spostamenti. Se non si ha la possibilità di stamparla, in caso di controlli bisogna rendere una dichiarazione spontanea alle forze dell'ordine, che verrà poi trascritta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento