Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità

San Rocco riparte dalla scuola, 21 milioni per ricostruire il futuro del quartiere monzese

Il progetto "San Rocco comunità educante per il futuro" è stato finanziato nell'ambito della Manifestazione di interesse coordinata da Regione Lombardia in collaborazione con il Politecnico di Milano

Scuole a misura dei ragazzi, nuovi edifici, interventi di mobilità sostenibile e una nuova pista ciclabile che colleghi il quartiere con la metropolitana Monza-Bettola. Sono 21 i milioni di euro dei 170 messi a disposizione da Regione Lombardia nell'ambito della Manifestazione di interesse in collaborazione con il Politecnico di Milanoche sono stati destinati al capoluogo brianzolo per strategie di rigenerazione e sviluppo nelle aree urbane, che puntano alla inclusione sociale delle popolazioni più fragili, con l'obiettivo di ridurre le disuguaglianze materiali e immateriali.

E a Monza si riparte dalla scuola e da San Rocco. "Con 'San Rocco comunità educante per il futuro' siamo partiti andando a immaginare un intervento importante per un quartiere - ha spiegato l'assessore Pierfranco Maffè -, protagonista nel 2020 di episodi di criminalità molto gravi. Partendo dagli interventi sui plessi scolastici per renderli belli da vivere, perchè la scuola possa ridiventare motore per qualcosa di nuovo, asse centrale e riferimento rispetto a un territorio abbastanza compresso tra tangenziali e grande sviluppo, con l'arrivo della metropolitana".

San Rocco riparte dalla scuola

Oltre agli interventi per la riqualificazione delle scuole scuole Sant'Alessandro, Zara, Omero, Pertini e San Rocco nell'ambito del progetto è prevista la realizzazione di nuovi spazi urbani, interventi di rigenerazione urbana, mobilità attiva e sostenibile, infrastrutture e sistemi ecologici, nuovi edifici con interventi di riqualificazione edilizia, messa in sicurezza ed efficientamento energetico. E ancora la piantumazione e la rigenerazione di aree verdi.

"La strategia individuata - ha aggiunto l'assessore monzese -  promuove la creazione di una scuola diffusa intervenendo attraverso non solo la rigenerazione energetica degli edifici ma anche la formazione del personale scolastico, il rafforzamento di relazioni scuola-famiglia, con il coinvolgimento delle generazioni più anziane, e una scuola-comunità locale affinché a partire dalla scuola si possa indirizzare il quartiere verso un processo condiviso di rigenerazione dello spazio pubblico, dei percorsi ciclabili e pedonali di connessione con la città e del sistema ecologico del Lambro".

Previsto il coinvolgimento degli studenti (attraverso laboratori e processi formativi) nelle attività di rigenerazione e ridefinizione di alcuni luoghi urbani, per collocare l'ambito all'interno di processi di trasformazione territoriale che superino l'attuale condizione di marginalità. "Un mix straordinario tra pubblico e privato - ha osservato Maffè -, tra progetti materiali e immateriali per costruire una città a misura di cittadino". L'intervento genera complessivamente 21.500.000 euro, di cui 7.000.000 euro di cofinanziamento locale: 11.850.000 euro sono previsti per azioni materiali e 2.650.000 per azioni immateriali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Rocco riparte dalla scuola, 21 milioni per ricostruire il futuro del quartiere monzese

MonzaToday è in caricamento