Attualità

Ville Aperte 2021: svelato il tema e anteprime sul programma

La manifestazione organizzata dalla Provincia di Monza si svolgerà dal 18 al 26 settembre

Foto d'archivio

La macchina organizzativa di Ville Aperte si è già messa al lavoro: l’edizione 2021 sarà dedicata a Dante Alighieri. Mercoledì 26 maggio il palinsesto del grande evento turistico e culturale promosso dalla Provincia di Monza e Brianza è stato presentato in anteprima. Il titolo scelto per questa edizione è dedicato al sommo poeta: “E quindi uscimmo a rivedere le stelle”, una sorta di ritorno alla normalità dopo un anno e mezzo di emergenza sanitaria.

Date e iniziative

La manifestazione, che apre le porte dei tesori del territorio, si svolgerà dal 18 al 26 settembre, con un possibile allungamento fino al weekend del 2 e 3 ottobre. Confermata la formula delle call of artists, promosse in collaborazione con Brianzacque, per selezionare progetti culturali di arte performativa a tema dantesco.

La kermesse comprenderà anche concerti e laboratori musicali in collaborazione con il liceo musicale Zucchi di Monza che organizzerà eventi pomeridiani e serali in alcune location selezionate. Non mancheranno spettacoli per i bambini e per le famiglie nei parchi, nei musei e nelle ville. Verrà potenziata la comunicazione web e social anche attraverso una release dell’app “Ville Aperte in Brianza”.  

In programma  corsi di formazione dedicati ai volontari e a tutti i partner per creare un unico modello di gestione di visita per migliorare l’esperienza dei visitatori e la qualità di presentazione dei siti. Il calendario definitivo sarà pronto entro la fine di agosto.

I numeri dell'edizione 2020

L’edizione 2020, malgrado le restrizioni covid, ha registrato numeri molto elevati:  140 i siti aperti per tre fine settimana, 72 i Comuni partecipanti divisi su 5 province (Monza e Brianza, Lecco, Como, la Città metropolitana di Milano e Varese), oltre 21mila visitatori, 500 i volontari coinvolti.

"Come Dante abbandoniamo l'oscurità"

"Per questa edizione  ci siamo ispirati simbolicamente al viaggio di Dante nel momento in cui si appresta ad abbandonare l’oscurità infernale per iniziare il cammino verso la luce come migliore augurio per tornare, finalmente a vivere il territorio, senza restrizioni, e godere delle sue bellezze guardando al futuro che si apre  con nuove opportunità. – spiega Luca Santambrogio, presidente della Provincia – Con Ville Aperte, grazie alla collaborazione di tutti i partner,  vogliamo dare prova della presenza delle istituzioni a sostegno della cultura che è un volano di crescita anche per la Brianza. Tanti beni si stanno organizzando per riaprire ed accogliere i visitatori che hanno voglia di normalità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ville Aperte 2021: svelato il tema e anteprime sul programma

MonzaToday è in caricamento