rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Attualità

A Monza arriva lo svincolo autostradale che passerà vicino a case, scuole e campi sportivi

Se ne è parlato in consiglio comunale con Pietro Zonca (Pd) che ha sollevato i timori dei residenti

Il progetto dello svincolo autostradale che attraverserà San Rocco arriva anche in consiglio comunale. Il consigliere Pietro Zonca (Pd) lunedì 18 settembre ha presentato un’interrogazione sollevando parecchi dubbi e perplessità su quell’intervento che verrà realizzato da Serravalle in previsione delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026. Lo svincolo autostradale impatterà sui comuni di Cinisello Balsamo e Monza (zona Sud) e sarà lungo quasi 2,5 Km.

Il progetto, presentato nei mesi scorsi, prevede la realizzazione di quattro rami di interconnessione, due rotatorie e un nuovo tratto in galleria di collegamento tra la barriera della A4 e la A52; ha l’obiettivo di velocizzare i percorsi per raggiungere i luoghi dove si svolgeranno le gare.  Il progetto prevede l’avvio dei lavori nel marzo 2024. Monza diventerà una bretella tra l’uscita degli svincoli di Sant’Alessandro della A4 che passerà sotto San Rocco  proseguirà nel tratto in trincea della A52 Tangenziale Nord in direzione Rho e coinvolgerà gli svincoli d’uscita sia verso la viabilità urbana di via Borgazzi sia quello di connessione con la Statale 36. L’intervento è in capo a Milano Serravalle– Milano Tangenziali spa, sarà quasi interamente finanziato da Regione Lombardia per un costo stimato di 46 milioni di euro. Si tratta dello svincolo della A52 che verrà realizzato in previsione delle Olimpiadi Milano-Cortina del 2026.

Zonca ha sollevato parecchie perplessità e preoccupazioni sullì’intervento che verrà realizzato proprio a ridosso delle case di via Gentili, delle scuole e del campo sportivo. “Un intervento utile giusto il tempo delle Olimpiadi ma che avrà un impatto molto più duraturo - ha proseguito il consigliere dem -. Chiedo inoltre che non venga chiusa l’uscita di Casignolo, altrimenti si andrebbe a generare un forte impatto viabilistico per i residenti e per il quartiere”.

L’assessore alla Viabilità Giada Turato ha ripercorso, rispondendo a Zonca, l’iter di quel progetto arrivato in comune nel 2021 e che nel giugno del 2022, non appena si è insediata la giunta Pilotto, Turato ha dovuto affrontare. “Il sindaco ha incontrato i vertici di Serravalle con i quali si è subito instaurato un continuo rapporto di dialogo e di scambio - ha precisato -. Abbiamo chiesto lo stralcio della seconda parte del progetto che avrebbe avuto un forte impatto sulla viabilità comunale e che era legato alle realizzazione del centro commerciale di Cinisello Balsamo”.

Resta però la prima parte, quella che riguarda il quartiere di San Rocco e che preoccupa i residenti. “Questa prima parte del progetto prevede circa 520 metri di strada - prosegue Turato -. Di cui 400 metri in galleria artificiale nei pressi delle scuole, 70 metri in trincea nei pressi di via Gentile e del campo sportivo, e 50 metri passando sotto la ferrovia. Scelte che i tecnici di Serravalle ci hanno motivato necessarie per rispettare le attuali normative”. Nel frattempo, però, il comune è impegnato in ulteriori approfondimenti tecnici e nella eventuale presentazione delle osservazioni, con incontri comunque con la popolazione prima dell'avvio dei lavori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Monza arriva lo svincolo autostradale che passerà vicino a case, scuole e campi sportivi

MonzaToday è in caricamento