Monza, maxi operazione antidroga della polizia di Stato: diversi arresti

L'operazione "Dedalo" che ha portato all'arresto di spacciatori attivi nell'area di via Azzone Visconti. Contestate oltre 4mila cessioni o detenzioni di droga per un valore di 500mila euro

Oltre cinquanta misure cautelari e droga venduta per oltre 500mila euro. Questi, in sintesi, i numeri dell'indagine "Dedalo" condotta dalla Questura di Monza.

La Squadra Mobile in collaborazione con personale di altre Squadre Mobili del Nord Italia, dei Reparti Prevenzione Crimine del Nord e Centro Italia, oltre ad unità Cinofile e del Reparto Volo, nella giornata di martedì ha dato esecuzione a un’ordinanza di misura cautelare a carico di diversi soggetti, tutti cittadini stranieri originari dell'Africa, emessa dal gip del Tribunale di Monza.

VIDEO | Blitz antidroga a Monza 

Si tratta di 31 cittadini provenienti dal Gambia, 3 dalla Nigeria, 3 dal Senegal, 2 dalla Guinea, 1 dalla Mauritania ed 1 dal Mali, per la maggior parte richiedenti asilo, e dal Nordafrica (19 dal Marocco). Secondo quanto emerso molti dei soggetti sarebbero stati attivi nell'area di via Azzone Visconti. Nell'ambito dell'indagine sono stati contestati circa 4mila episodi di cessione o detenzione di sostanze stupefacenti che vanno dalla singola dose al chilo di cocaina o ai 10 chili di hashish, per un valore complessivo quantificabile in almeno 500 mila euro.

Qui i dettagli dell'operazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento