Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Falsificò la firma della moglie per i soldi: killer del tribunale a giudizio

Claudio Giardiello, l'autore della strage al tribunale di Milano, è accusato di truffa aggravata e falso. Avrebbe falsificato la firma di sua moglie su una fidejussione

Era in guai seri. La stessa disperazione e la follia che lo hanno portato a fare una strage al tribunale di Milano, lo avrebbero portato - poco prima - a falsificare la firma di sua moglie su alcune garanzie bancarie. 

La procura di Monza ha chiesto il giudizio immediato per truffa aggravata e falso per Claudio Giardiello, l’imprenditore edile che due settimane fa ha ucciso un giudice, un avvocato e un ex socio nel palazzo di Giustizia di Milano. 

Giardiello è accusato dalla procura di aver falsificato la firma dell'ex moglie su una fideiussione da 250mila euro. A chiedere il giudizio immediato è stato il pm monzese Salvatore Bellomo. 

Anche in questo procedimento il difensore di Claudio Giardiello sarà l’avvocato del foro di Monza, Nadia Savoca. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsificò la firma della moglie per i soldi: killer del tribunale a giudizio

MonzaToday è in caricamento