A dicembre licenziati 236 operai in provincia, quasi mille in Lombardia

I dati sono della Fiom. L'anno si chiude malissimo per le tute blu, in particolare per chi lavora in aziende al di sotto dei 15 dipendenti

MONZA - Sotto l'albero di Natale, non un regalo: il licenziamento.  Un presente inaspettato quanto poco gradito. Il 2012 non è stato certo un anno positivo per la grande industria; la chiusura è stata all'altezza, con 895 posti di lavoro persi in Lombardia. I dati sono della FIOM.  Il 20% del totale dei licenziamenti è avvenuto a Milano e provincia (236 persone), seguono Brescia (160), Monza e Brianza (110), Como (105), Bergamo (101).

"Ci troviamo in presenza di numeri che devono far riflettere e riconfermano la gravità della situazione del 2012" - commenta Mirco Rota, segretario generale Fiom Cgil Lombardia in una dichiarazione al sito Rassegna.it - Siamo preoccupati anche perché in questi giorni entrano in vigore le nuove norme per la pensione. Per i lavoratori licenziati sarà quindi più difficile arrivare al prepensionamento e, a a causa della crisi, molto difficile trovare un nuovo lavoro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Particolarmente grave la situazione delle persone licenziate tramite la legge 236, prevista per le aziende con meno di 15 dipendenti: non hanno diritto ad alcun tipo di ammortizzatori sociali.  Per cercare di arrivare alla fine del tunnel, la proposta di Rota è riassumibile in due punti: "Rafforzare le politiche attive e potenziare gli ammortizzatori sociali, a partire dal contratto di solidarietà che permette di diminuire l'orario mantenendo posti di lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento