Ville Aperte in Brianza, torna la kermesse dedicata ai gioielli del territorio

Visite guidate e aperture straordinarie in 150 siti pubblici e privati, tra ville e palazzi, parchi e giardini, chiese e musei tra il 14 e il 29 settembre

Saranno 150 i siti, tra enti pubblici e privati, che dal 14 al 29 settembre apriranno le porte ai visitatori in occasione di Ville Aperte in Brianza. Musei, chiese, ville e dimore storiche dislocate su cinque province, per un totale di settantadue comuni coinvolti. Numeri imponenti con cui la 17esima edizione della manifestazione si prepara a superare il record del 2018 durante il quale si erano sfiorate le 40mila presenze. 

Ville Aperte: cosa visitare

Monza - Partendo dal capoluogo di provincia, sono diverse le nuove aperture: innanzitutto è possibile dare uno sguardo al cantiere del restauro del Teatrino di corte della Reggia di Monza da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Segretariato Regionale per la Lombardia a cura della Soprintendenza per le Belle Arti e Paesaggio della Lombardia occidentale; inoltre sono previste visite guidate green per conoscere i Giardini Reali della Villa con la Delegazione FAI Monza e l’Associazione Demetra Onlus. Grazie alla collaborazione con l’Associazione Novaluna, quest’anno in occasione del Festival del Parco di Monza (21 e 22 settembre) e ad un variegato calendario di eventi, sarà aperta al pubblico Villa Mirabello nel Parco di Monza. Anche il Tesoro del Duomo di Monza, aprirà eccezionalmente la Biblioteca Capitolare e la Torre Longobarda.

In Brianza - Si segnala la Villa e la Cappella Trivulzio ad Agrate Brianza e Palazzo Arese Jacini a Cesano Maderno. E poi tra natura e il corso d’acqua del Lambro, i Mulini di Peregallo di Briosco. Edifici religiosi accessibili saranno le Formelle del Carna’ a Carnate, il Tempietto di San Lucio e la Chiesa di Sant’Ambrogio a Brugherio, il Santuario della Beata Vergine di San Damiano a Cogliate e la Chiesa del SS. Cosma e Damiano a Concorezzo. Nuovo ingresso per l’azienda agricola Villa Botanica a Lentate sul Seveso e per i Laboratori FLABS della Fondazione Lombardia per l’Ambiente a Seveso.

Como - Nel territorio di Como apre le porte Villa Passalacqua Trotti a Mariano Comense; primo ingresso in questa 17° edizione per il comune di Merone che apre lo storico Cavo Diotti, la diga più antica d’Italia, a cura del Parco Valle Lambro, l’Ecofrazione di Baggero e la sua splendida Oasi.

Lecco - Nel territorio di Lecco è un nuovo partner il Comune di Bellano, che, in questa edizione dedicata ai corsi e moti d’acqua, presenta la sua perla naturale: l’Orrido. Altra new entry 2019 il comune di Paderno d’Adda che, proprio a picco sul fiume Adda, studiato da Leonardo, propone visite guidate al Santuario della Madonna della Rocchetta, tappa dell’Ecomuseo dell’Adda. Inoltre, aprirà al pubblico il Convento di Sabbioncello a Merate e Villa Marzorati Uva a Missaglia.

Milano e hinterland - Nel territorio di Milano sarà aperta per la prima volta al pubblico in occasione della manifestazione Casa Bassi a Trezzo sull’Adda; inoltre, sempre a Trezzo, da non perdere l’itinerario Leonardo: il Genio a Trezzo sull’Adda con tappa agli spazi espositivi del Castello Visconteo, che ospitano una mostra di modelli in scala delle macchine e delle invenzioni leonardesche tratte dai celebri codici: dal volo all’idraulica, dalla fisica alle macchine da guerra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come partecipare: info e costi

Per partecipare a Ville Aperte 2019 è possibile prenotare sul sito web www.villeaperte.info le visite guidate ed eventi, a partire da lunedì 2 settembre 2019. Il costo del biglietto è di 4 € a persona, con eccezioni e sconti in base ai singoli beni. L’accompagnamento alla visita è curato anche da guide abilitate e da associazioni culturali, non mancano progetti che prevedono il coinvolgimento degli studenti del territorio. È attiva una infoline dedicata alla manifestazione: il personale dedicato risponderà al numero 039/9752251.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento