Cala il sipario sulla Provincia, l'ultimo atto è l'approvazione del Bilancio di Previsione 2014

Ammonta a 113.863.160 mila euro il Bilancio di Previsione 2014 dell'ente provinciale. Allevi: "Missione impossibile per lasciare i conti in ordine alla nuova governance"

La conferenza stampa in provincia

Cala il sipario dopo l'ultimo atto: gli applausi ci sono ma non c'è il bis.

La Provincia non si replica, cambia faccia.

L'ultimo discorso, l'ultimo saluto, l'ultimo atto di quella che è stata l'unica e prima esperienza dell'ente provinciale si è riassunta giovedì mattina, nel corso di una conferenza stampa del Presidente Dario Allevi e degli assessori Francesco Giordano e Cristiano Crippa. 

L'occasione era quella di presentare il Bilancio di Previsione 2014 approvato negli scorsi giorni dalla giunta con l'intento, come ha spiegato il numero uno di Palazzo Grossi Dario Allevi, di "passare il testimone lasciando i conti in ordine, con un bilancio senza buchi" senza incertezze, fatto di numeri e non di conti creativi.

Si tratta di 113.863.160 euro presenti nel documento operativo di cui 82.336.771 euro riguardano entrate legate a proventi tributari propri. 

Leggi qui il dettaglio sul Bilancio di Previsione 2014 della Provincia di Monza e Brianza. 

“Quest’anno raggiungere il pareggio di bilancio pareva una missione impossibile ma ritenevo doveroso lasciare i conti in ordine alla nuova governance che si insedierà da lunedì e quindi, grazie al lavoro di tutti, siamo riusciti nell’impresa – spiega il Presidente Dario Allevi – Per raggiungere gli equilibri finanziari abbiamo dovuto limare ogni singolo capitolo e sono orgoglioso di affermare che Monza e Brianza è oggi una delle poche Province d’Italia a disporre di un bilancio vero, senza buchi”.

Particolare attenzione è stata dedicata al supporto nei confronti di chi ha più bisogno e per quanto riguarda gli interventi a sostegno degli studenti con disabilità la Provincia ha destinato per l’anno scolastico 2014/2015 2.660.000 euro necessari a garantire le azioni socio-assistenziali.

Ma insieme ai numeri giovedì c'è stato spazio anche per i fatti, per quanto in cinque anni e mezzo di attività la Provincia di Monza e Brianza è stata in grado di costruire.

A questo proposito, per dare un quadro completo dei risultati raggiunti nell'ambito delle opere pubbliche e della Mobilità, è intervenuto l'assessore Francesco Giordano, preposto alla Viabilità, ai Trasporti e alla Mobilità Sostenibile. Nelle sue parole c'è stata grande soddisfazione per la prossima realizzazione della tangenzialina lungo la Sp6 Monza-Carate, dove i lavori di scavo sono iniziati mercoledì. Si tratta "un'opera che senza la Provincia non si sarebbe mai completata", ha sottolineato Giordano che ha illustrato anche come il piano di realizzazione che vede entro novembre la cantierizzazione e entro il 2016 il completamento dell'intervento, in piena conformità alla tempistica vincolante legata al contributo di Regione Lombardia. 

Meno soddisfazione invece e grande preoccupazione per quanto riguarda Pedemontana, un'opera "nata male e finita peggio" per cui in relazione alle modifiche introdotte in seguito alla mancanza di fondi per l'edificazione di tutte le tratte dell'infrastruttura e il vincolo dei flussi di cassa per il finanziamento delle tratte successive alla A e B1 non si può pronosticare nulla anzi, ci si può azzardare a dire, come ribadisce l'assessore, che "Pedemontana non finirà mai". 

Tra i passaggi di testimone, con auspicio che il lavoro fatto verrà continuato, l'assessore Crippa ha posto l'accento su una delibera di atto di indirizzo per una variante normativa al Ptcp, il Piano territoriale di Coordinamento Provinciale, che punti alla semplificazione di alcune norme. 

Tanti invece i risultati che il Presidente Allevi ha voluto menzionare per tutti questi anni di lavoro sul territorio, dal Piano Rifiuti, alle Politiche di supporto alla crisi aziendale e alle difficoltà legate al mondo del lavoro fino al Distretto Culturale Evoluto targato Mb: "I momenti di soddisfazione per il lavoro svolto in questi cinque anni sono stati tanti ma ho avuto la sfortuna di viverli in un momento drammatico per gli enti locali" ha concluso Allevi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Valassina, pirata della strada travolge coppia in moto: un morto e un ferito

  • Guida ubriaco e travolge moto uccidendo donna poi abbandona auto: arrestato 30enne

  • Tragedia in Croazia, uccide la moglie poi si suicida: la coppia era originaria di Monza

  • Cesano Maderno, bimbo positivo al covid: tampone e "quarantena" per tutta la classe

  • Ubriaco travolge coppia in moto sulla Valassina poi scappa: morta donna monzese

  • Ombrelli sopra il centro di Monza, ecco perchè la città si è coperta di verde

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento