Esuberi Star, Cecchetti: "Serve il sostegno della Regione"

"Regione Lombardia intervenga immediatamente per trovare tutte le soluzioni possibili al fine di evitare i licenziamenti e salvaguardare i posti di lavoro"

Il piano di "rilancio" per lo stabilimento Star di Agrate Brianza preoccupa anche Regione Lombardia. I vertici di Galina Blanca Star mercoledì hanno annunciato investimenti pari a 25 milioni di euro per risollevare le sorti del sito produttivo della Brianza al "prezzo" di 65 esuberi da liquidare in quattro anni.

Mentre i sindacati annunciano battaglia la questione approda anche in Regione con gli appelli di Lega Nord e Partito Democratico. “Regione Lombardia intervenga immediatamente per trovare tutte le soluzioni possibili al fine di evitare i licenziamenti e salvaguardare i posti di lavoro” ha dichiarato vicepresidente del Consiglio regionale Fabrizio Cecchetti (Lega Nord). "Non è tollerabile che gli errori gestionali commessi negli anni passati vengano scaricati sui lavoratori. L’azienda si difende dicendo che per ripartire è necessaria una lotta all’assenteismo, l’aumento della produttività e la riduzione del conflitto sindacale, ma sono convinto che per raggiungere questi obiettivi si possono trovare strade differenti ai licenziamenti" ha aggiunto Cecchetti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contrario ai licenziamenti si è detto anche il PD che attraverso il capogruppo Enrico Brambilla ha fatto sapere: “Purtroppo si sono avverate le preoccupazioni che da tempo le organizzazioni sindacali avevano paventato, a seguito dello svuotamento di molte funzioni dal sito di Agrate e della sottoutilizzazione dello stabilimento. Dopo l’iniziale interessamento di 1 anno e mezzo fa, non ci risulta però che Regione Lombardia abbia incisivamente preso in mano la situazione di un gruppo così importante, che impiega centinaia di lavoratori e costituisce un tassello non solo simbolico dell’agroalimentare milanese e lombardo. E’ necessario che lo faccia subito. Per questo nella prossima seduta consiliare presenteremo una mozione che lo chieda con urgenza. Ci auguriamo che anche tutti i gruppi consiliari si uniscano all’iniziativa del Pd”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento