Pedemontana / Lissone

La maxi biciclettata per dire no a Pedemontana

La protesta del territorio non si ferma. Cittadini in bici per dire no alla grande autostrada che attraverserà la Brianza

Regione Lombardia approva il progetto della Variante D di Pedemontana, l’azienda annuncia entro la fine del 2023 l’avvio dei lavori con la bonifica nella tratta Meda-Seveso delle aree contaminate dalla diossina, i sindaci del Vimercatese tornano dalla trasferta romana alla Conferenza dei Servizi con la promessa di un confronto con le parti, il Movimento 5 Stelle presenta ad Agrate Brianza e a Vimercate due mozioni per tentare di fermare il progetto. E intanto i cittadini non si fermano. Non si arresta il no contro la realizzazione della grande autostrada che attraverserà la Brianza.

Il 28 ottobre il Comitato per la difesa del territorio No Pedemontana organizza una grande biciclettata che attraverserà le zone di Lissone che subiranno maggioremente l’impatto di Pedemontana: le frazioni di Santa Margherita, San Giorgio e Bareggia, le più colpite da Pedemontana. Il ritrovo è alle 14 a Santa Margherita (piazza Camporelli), l’arrivo a Bareggia (a piazza Sant’Antonio). Inoltre nelle prossime settimane il comitato organizzerà un’assemblea pubblica per fare il punto della situazione sul progetto. Lissone era già scesa in piazza ad aprile per dire no a Pedemontana con una grande catena umana proprio lungo quelle strade che, secondo il progetto, verranno attraversate dall'autostrada. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La maxi biciclettata per dire no a Pedemontana
MonzaToday è in caricamento