Martedì, 16 Luglio 2024
Consiglio comunale

E se lo stadio di Monza fosse intitolato a Silvio Berlusconi?

La proposta è approdata in consiglio comunale

Il consiglio comunale di Monza rende omaggio a Silvio Berlusconi. La fase preliminare del consiglio di lunedì 12 giugno, nella stessa giornata in cui il presidente è morto, è stata dedicata al suo ricordo. 

Con due richieste arrivate direttamente dai banchi dell'opposizione: l'intitolazione ufficiale dell'U-Power Stadium al presidente Berlusconi che ha portato il Monza in serie A, e l'assegnazione del Giovannino d'oro alla memoria a pochi giorni dalla cerimonia. A chiedere l'assegnazione della benemerenza civica è stato Pier Franco Maffè (Forza Italia) che ha aggiunto: "Berlusconi è stata una persona che ha reso lustro alla nostra città - ha spiegato -. Chiedo, se possibile, che il giorno del funerale il gonfalone del Comune di Monza sia in piazza a Milano. Berlusconi è stato eletto senatore nella nostra città".

Poi è stata la volta della consigliera Martina Sassoli (ex Forza Italia che a dicembre dopo molti anni di militanza ha abbandonato il partito ed è passata al Gruppo Misto) ha chiesto che l'U-Power Stadium venga intitolato al presidente Berlusconi. "Lo chiediamo con un ordine del giorno che può essere sottoscritto da tutti i consiglieri - spiega -. Per poi sottoporre al prefetto l'intitolazione ufficiale al presidente". 

Tanti i ricordi dei consiglieri di maggioranza che si sono susseguiti durante la fase preliminare. Ad aprire la lunga carrellata Massimiliano Longo (capogruppo di Forza Italia): "Per me è un intervento complicato - ha detto con la voce rotta dalla commozione -. Per me, Forza Italia, i suoi attivisti e i suoi simpatizzanti è stato un punto di riferimento, una guida, è stato un innovatore, un grande combattente e un grande statista che ha posto sempre al centro la libertà. Ci ha insegnato a non mollare, a non arrendersi anche se ci deridono e noi continueremo". 

Anche l'ex sindaco Dario Allevi (che a marzo ha lasciato Forza Italia per approdare a Fratelli d'Italia) ha voluto ricordare il presidente ripercorrendo la sua storia di imprenditore, politico che ha segnato la politica nazionale e internazionale, e uomo di sport: "Ha avuto saggezza e lungimiranza, e una grande generosità fuori dal comune. Aiutava tutti, dava una carica e un'energia straordinaria". 

Un ringraziamento particolare quello che è arrivato da Andrea Arbizzoni (capogruppo di Fratelli d'Italia): "Ha avuto il coraggio di invitare i romani a votare Gianfranco Fini che sfidava per la poltrona di primo cittadino Francesco Rutelli. A quel punto noi missini abbiamo avuto una nuova fase politica. Monza perde il presidente della sua squadra, l'ultimo regalo che ha fatto al nostro territorio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E se lo stadio di Monza fosse intitolato a Silvio Berlusconi?
MonzaToday è in caricamento