Presidio di protesta della Lega Nord fuori dalla Prefettura contro l'accoglienza

La manifestazione organizzata da Lega Nord e La destra è in programma per sabato 15 ottobre

Residenti esasperati sul piede di guerra, l'arrivo imminente di altri cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale e le proteste che si levano da tutta la città dopo le segnalazioni di un nuovo caso "via Asiago" anche in via Manzoni, nel centro di Monza. Sabato 15 ottobre, dalle ore 14, la Lega Nord ha organizzato un presidio insieme a La Destra per chiedere alla prefettura e alle istituzioni cittadine di intervenire per "risolvere le assurde situazioni che si sono create in città, a partire dal caso di via Asiago, e per chiedere con forza di fermare i nuovi arrivi".

Tra gli esponenti attesi della Lega Nord la segreteria cittadina ha anticipato la presenza del segretario federale della Lega, Matteo Salvini e insieme al segretario nazionale de La Destra, Francesco Storace.

“Siamo fortemente preoccupati per quello che sta accadendo in città – dichiara il segretario cittadino della Lega Nord Federico Arena- la situazione è già grave e ingestibile ad oggi, nonostante ciò si fanno sempre più insistenti le voci che danno per certi nuovi arrivi in diverse zone della città. La Lega, insieme a tutti quanti vorranno collaborare con noi, non si fermerà fino a quando non si arriverà a soluzioni di buon senso. È inconcepibile pensare che la nostra gente si trovi a dover essere prigioniera in casa propria, case acquistate con fatica e con mutui trentennali, oggi svalutate e danneggiate per via di istituzioni incapaci che hanno portato ad una situazione fuori controllo. Uno stato che tutela gli ultimi arrivati e non i suoi cittadini è uno stato fallito, noi non ci stiamo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La Destra - dichiara Massimiliano Meloni, coordinatore provinciale de "La Destra"- è in contatto e in supporto da mesi con i cittadini di via Asiago, raccogliendo quotidianamente, tramite il segretario cittadino Francesca Giarmoleo, le istanze dei Residenti e promuovendo quando possibile gli incontri con le istituzioni, che però sembrano sorde e cieche di fronte ad una situazione che se lasciata allo stato attuale potrebbe presto sfociare in proteste plateali e disordini. Sappiamo che Via XX settembre e il quartiere San Biagio saranno le prossime destinazioni allestite per "questo business"... al Sindaco e al Prefetto dico solo che così stanno istigando i cittadini alla guerra civile. Come promesso faremo sentire la voce dei cittadini e succederà sabato 15 ottobre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento