rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Gran Premio di Monza

Perché questo sarà il Gran Premio dei record per Monza

Attesi 350mila visitatori per uno spettacolo che si preannuncia unico, nell'anno del centenario del Tempio della Velocità

Cento anni di storia e, davanti, le sfide del futuro. L'autodromo di Monza ha festeggiato il suo primo centenario e si prepara ad accogliere il weekend di gara della Formula Uno. Un Gran Premio dei record, come è stato definito.

Record di pubblico con circa 350mila spettatori attesi nei tre giorni del weekend. E uno show unico garantito non solo dai motori e dalle emozioni che le monoposto che si sfideranno in pista sapranno regalare ma anche dallo spettacolo organizzato per celebrare questo appuntamento speciale. Una festa iniziata già sabato 3 settembre, nel giorno della ricorrenza del centenario che proseguirà poi per tutta la settimana in autodromo e in città. 

presentazione gran premio-2

Il Gran Premio dei record

"E' l'unico autodromo al mondo che ha compiuto cento anni di storia in cui si corre ancora il Gran Premio, il terzo al mondo per età" ha detto Angelo Damiani Sticchi, Presidente ACI, aprendo la conferenza stampa di presentazione del Gran Premio d'Italia 2022 alla Sala Stampa Tazio Nuvolari all'Autodromo di Monza. "I cento anni dell'autodromo non sono un punto di arrivo, siamo decisi e motivati a portare avanti questa storia. L'obiettivo è modernizzare il circuito nel modo migliore e nel rispetto dell'ambiente e del parco: una sfida indispensabile se vogliamo continuare questa meravigliosa avventura" ha concluso.

Non solo un record segnato dal centenario ma anche per le presenze. "Registreremo un record di presenze di pubblico" ha annunciato Giuseppe Redaelli, presidente Autodromo Nazionale Monza. "C'era un po' di apprensione per il ridimensionamento di pubblico dovuto all'epidemia degli scorsi anni e si temeva che il pubblico si fosse disaffezionato ma così non è stato". Una affluenza che gli organizzatori hanno definito da "record assoluto". E sarebbero infatti 350mila le presenze attese nel weekend di gara.

"Monza è pronta ad accogliere i tanti visitatori attesi per il prossimo weekend con un piano della mobilità potenziato: per alleggerire il traffico sarà allestito un parcheggio in più a Vedano, arrivando così a un’offerta totale di 7900 posti auto disponibili" ha detto il sindaco di Monza, Paolo Pilotto.

"Regione Lombardia è da sempre al fianco dell'Autodromo e il Gran Premio d'Italia di Formula 1 si disputerà sempre a Monza. Il GP è uno degli eventi più importanti che si tengono in Lombardia e nell'intero Paese, simbolo della forte vocazione internazionale del nostro territorio. Un'iniziativa capace di promuovere lo sviluppo delle imprese e l'attrazione di investimenti" ha sottolineato il governatore lombardo Attilio Fontana.

L'inno intonato da Bocelli e le Frecce Tricolori

La gara prenderà il via alle 15 di domenica 11 settembre e in tribuna, per l'occasione, ci sarà anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Poco prima che nel cielo sopra Monza le Frecce Tricolori disegneranno pennellate verdi, bianche e rosse sorvolando la pista, in autodromo risuoneranno le note dell'Inno di Mameli. Quest'anno l'esecuzione è stata affidata al tenore Andrea Boccelli. Per l'occasione la sua esibizione sarà incorniciata da uno schieramento d’eccezione, con le monoposto e i piloti fermi in griglia di partenza davanti al caloroso pubblico del ‘Tempio della Velocità’. Ma la musica accompagnerà tutto il weekend di gara con esibizioni di artisti italiani e internazionali che si alterneranno sul palco per l'appuntamento denominato Monza Cento Live Show per celebrare appunto il centenario del circuito.

La tre giorni sarà scandita anche dal ritmo di alcuni artisti italiani e internazionali che si alterneranno in performance live musicali sul podio e che saranno trasmesse all’interno di tutto l’Autodromo dai maxischermi lungo la pista. Venerdì 9 settembre Andrea Obiso farà risuonare le dolci note del suo violino, seguite poi dalla strepitosa “black soul” della italianissima Sherol Dos Santos e dall’esibizione dei deejay Vinai; sabato 10 settembre sarà invece il DJ e trombettista australiano Timmy Trumpet ad animare il circuito e infine, il giorno della gara, dopo la cerimonia di premiazione salirà sul podio Mara Sattei, giovane cantante che nella sua breve carriera vanta già 12 dischi di platino e 3 d’oro.

Dal sequestro al semaforo verde: la fanzone ci sarà

"Quello che è accaduto ha rimesso le cose allo stato di partenza" ha spiegato Angelo Sticchi Damiani, commentando la notizia del dissequestro disposto dalla procura nel prato del Roccolo dove erano in corso i lavori di allestimento della Fan Zone Cento, l'area riservata ai tifosi con intrattenimento e spettacoli. "Non ci sarà la ruota panoramica perchè c'è stato il parere contrario della Soprintendenza e abbiamo accettato questo limite sempre in nome del rispetto dell'ambiente e speriamo che in futuro anche questo potrà essere realizzato. Siamo sereni e tranquilli" ha concluso. Gli operai dunque sono tornati al lavoro per realizzare in tempo record il village dedicato all'intrattenimento e al divertimento dei tifosi che dovrebbe aprire i battenti a partire da giovedì. 

La F1 Fanzone Monza Cento sorgerà nel prato del Roccolo, compreso tra l’anello di Alta Velocità e il rettilineo che segue la curva Ascari. Una novità assoluta dove troveranno spazio più di trenta stand e un ampio palco dove suoneranno dj di fama internazionale, si esibiranno atleti e verranno intervistati personaggi di spicco del motorsport internazionale. I fan potranno inoltre cimentarsi tutto il giorno durante il weekend con molti giochi di abilità tra cui la pit stop challenge, in cui è possibile simulare un cambio gomme di una monoposto. Saranno presenti inoltre esposizioni di vetture, simulatori di guida e corner di vendita dei merchandising ufficiali del campionato, dei team e dell’Autodromo.

Ci saranno anche due campi da padel temporanei dove istruttori qualificati insegneranno le basi del nuovo gioco a coppie che sta spopolando in tutta Italia e una pista di skiddy kart adatta ad adulti e bambini per divertirsi alla guida con sbandate e controsterzi. Lo spazio espositivo Casa ACI ospiterà invece delle monoposto storiche di F1 e le migliori vetture da gara dei campionati organizzati da ACI Sport. Potranno essere ammirate dal pubblico anche le auto d’epoca che i piloti utilizzeranno per la tradizionale drivers’ parade che precede la gara di domenica. Presente anche una selezione di street food e proposte culinarie delle regioni d'Italia. 

Il primo autodromo nel Metaverso

L'autodromo di Monza è anche l'unico circuito presente nel Metaverso che ha accolto la sfida del web 3.0 e ha conquistato anche uno spazio virtuale. Il circuito e le sue principali strutture sono state riprodotte fedelmente nel mondo virtuale di The Nemesis, piattaforma di intrattenimento per la creazione di Metaversi, offrendo agli appassionati un’occasione inedita e straordinaria: sarà infatti possibile visitare il complesso con il proprio Avatar in qualunque momento, gratuitamente e in totale libertà, accedendo al Monza Meta Circuit con i propri device da ogni parte del mondo. In occasione del prossimo Gran Premio d’Italia, inoltre, il Monza Meta Circuit ospiterà infatti la prima Meta-Challenge della storia. Gli utenti potranno mettersi alla prova gareggiando sul circuito virtuale a bordo delle proprie monoposto, vivendo da protagonisti le emozioni adrenaliniche della gara ed entrando, di fatto, nella leggenda.

Una mongolfiera per "volare" sopra il circuito  

Per i tifosi quest'anno ci sarà anche l'opportunità di volare a 50 metri di altezza su una mongolfiera a impatto zero, brandizzata 'Regione-Olimpiadi invernali 2026', "godendo così di una vista unica e mozzafiato sulla pista, sul parco e su tutta Monza. "Un'occasione unica ed eccezionale di visibilità - ha sottolineato - per la Lombardia, per di Monza e la Brianza e per tutte le loro eccellenze" ha ricordato il presidente Fontana. "Un'icona del Made in Italy: il 'Tempio della Velocità e della Bellezza dello Sport' ma anche sede d'avanguardia e innovazione per il futuro della mobilità e non solo per gli sport automobilistici. La Lombardia - e Monza - sono protagoniste, infatti, della mobilità del futuro, a partire dalla riduzione dell'impatto ambientale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché questo sarà il Gran Premio dei record per Monza

MonzaToday è in caricamento