rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Dopo lo sgombero / Stazione / Piazza Castello

In corteo dopo lo sgombero: la Foa Boccaccio scende in piazza

I militanti del centro sociale si oppongono allo sgombero e questa sera scenderanno in piazza

Il centro sociale risponde: dopo lo sgombero la manifestazione in piazza. L'appuntamento è fissato per stasera, martedì 1 agosto, alle 19.30 con partenza da piazza Castello. "Nessuno sgombero senza risposta - si legge sul profilo Instagram del centro sociale - Non abbiamo più spazio da perdere. La Foa Boccaccio non si tocca". 

Lo sgombero è avvenuto all'alba di questa mattina quando gli agenti della questura sono entrati nello spazio occupato di via Timavo dove hanno trovato una persona. Oltre al grande cortile con sedie, tavoli, bidoni per la raccolta differenziata e le casse per la musica. Uno sgombero che arriva per la messa in sicurezza dell'area: i nubifragi degli ultimi giorni hanno seriamente danneggiato il tetto dello stabile occupato, con dispersione anche di amianto. 

Un intervento per  consentire ai proprietari dello spazio occupato abusivamente dal luglio 2021 gli interventi di messa in sicurezza dello stabile: dopo i nubifragi che si sono abbattuti sulla città settimana scorsa c'erano concreti pericoli di crollo delle strutture, oltre che il rischio di contaminazione da fibre di amianto. Nella mattinata di lunedì 24 luglio era stato riscontrato come alcuni degli edifici all’interno dell’area occupata, a causa del maltempo, avevano subito gravi danni strutturali con scoperchiamento e compromissione dei tetti. Erano stati gli stessi residenti della via, che da oltre un anno lamentavano la difficile convivenza con i militanti del centro sociale, a denunciare il pericolo amianto dal tetto, in parte scoperchiato dal nubifragio, dello stabile.

All'alba di venerdì 28 luglio, personale del comando provinciale dei vigili del fuoco di Monza, con il personale della Digos, avevano effettuato una ricognizione constatando il rischio di crollo delle strutture ed eseguendo l’esame preliminare ai materiali scoperchiati del tetto che dava esito positivo alla presenza di “crisotilo”, detto anche amianto bianco. Immediata la convocazione in questura del proprietario dello stabile per avviare urgentemente gli interventi di messa in sicurezza dell'area per eliminare i rischi per pubblica incolumità oltre che per gli stessi occupanti.

La difficile convivenza con il centro sociale 

L'area di via Timavo era stata occupata poco più di due anni fa. Nel luglio del 2021 era stato sgomberato il centro sportivo di via Rosmini 11 che i militanti del collettivo avevano occupato dieci anni prima. La nuova occupazione aveva fin da subito creato lamentele e denunce da parte dei residenti che erano finite anche sui banchi del consiglio comunale per voce del consigliere Stefano Galbiati (Noi con Dario Allevi sindaco) che aveva più volte invocato lo sgombero. I cittadini che vivono nelle palazzine di via Timavo da mesi tempestavano le istituzioni di email chiedendo lo sgombero dell'area. Difficile, soprattutto nel fine settimana, la convivenza con i militanti del Foa Boccaccio che organizzavano eventi con musica e schiamazzi fino all'alba. I residenti nei mesi scorsi si erano rivolti anche al questore Marco Odorisio, presentadosi a sorpresa in questura per denunciare la situazione e chiedere un intervento. Anche l'assessore alla Sicurezza di Monza, Ambrogio Moccia, era stato contattato dai residenti, incontrandoli direttamente nelle loro abitazioni proprio durante una delle serate di festa organizzate dal Foa Boccaccio.

L'ultima denuncia pochi giorni fa. In seguito al forte maltempo che si è abbattuto su Monza parte dello stabile abbandonato  e occupato dai militanti era stato scoperchiato con pezzi di amianto che era finiti in strada. I residenti avevano sollecitato il comune di Monza e le istituzioni ad intervenire rapidamente per bonificare l'area e sgomberare lo spazio. 

Il manifesto del corteo

corteo centro sociale-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In corteo dopo lo sgombero: la Foa Boccaccio scende in piazza

MonzaToday è in caricamento