rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Elezioni a Monza

Elezioni a Monza: quando, come e per cosa si vota

Si vota domenica 12 giugno. I quesiti dei referendum e i nove candidati sindaco

Domenica 12 giugno a Monza si vota per l'elezione del nuovo sindaco e per il rinnovo del consiglio comunale. Sarà Election Day perché nel capoluogo brianzolo insieme ai cinque quesiti referendari sulla Giustizia le urne saranno aperte anche per l’elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale. I candidati per la poltrona da primo cittadino sono nove e, nel caso nessun candidato superi il 50% dei voti, l'eventuale turno di ballottaggio si terrà domenica 26 giugno.

Gli orari del voto

Gli orari. I seggi saranno aperti nella sola giornata di domenica dalle 7 alle 23. Una volta chiuse le urne ci sarà prima lo spoglio dei cinque referendum in programma e il giorno successivo, il 13 giugno alle ore 14.00, inizierà lo scrutinio delle amministrative.

Come si vota a Monza

Monza, comune capoluogo di provincia, conta più di 15mila abitanti. Per il voto dunque si può:

  • tracciare un solo segno sul rettangolo col nominativo di un candidato sindaco, senza cioè segnare alcun contrassegno di lista: in questo caso il voto viene attribuito solo al candidato sindaco prescelto;
  • tracciare un segno solo sul contrassegno di una delle liste oppure tracciare un segno sia sul nominativo del candidato sindaco che su una delle liste collegate al medesimo candidato sindaco: in entrambi i casi il voto viene attribuito sia al candidato sindaco che alla lista collegata;
  • esprimere un voto disgiunto, tracciando un segno sul nominativo del candidato sindaco ed un altro segno su una delle liste ad esso non collegata: in questo caso il voto viene attribuito sia al candidato sindaco che alla lista non collegata.

I documenti necessari

E’ necessario recarsi al seggio indicato sulla propria tessera elettorale, che dovrà essere esibita insieme a un documento d’identità valido al momento del voto. La tessera è personale e vale fino all’esaurimento dei 18 spazi disponibili. Terminati gli spazi a disposizione, l’interessato (o altra persona delegata) deve richiederne una nuova. L’ufficio elettorale comunale, per il solo rilascio delle tessere, sarà aperto in orario straordinario: venerdì 10 giugno e sabato 11 giugno dalle ore 8.30 alle ore 18.00, mentre domenica 12 dalle ore 7.00 alle ore 23.00. Per specifiche necessità, si può contattare l’Ufficio Elettorale ai numeri 039.2372.292 - 293 – 295, e-mail: elettorale@comune.monza.it.

Il voto in caso di covid

Gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare e quelli che si trovino in condizioni di isolamento per Covid 19 sono ammessi ad esprimere il voto presso il proprio domicilio. La domanda e gli allegati devono essere inoltrati esclusivamente all'indirizzo mail: elettorale@comune.monza.it, pec: elettorale@pec.comune.monza.it. Le istruzioni sulla documentazione da allegare alla domanda sono online. Il voto viene raccolto a domicilio durante le ore in cui è aperta la votazione nei seggi ordinari dalle ore 7 alle ore 23 di domenica 12 giugno 2022. 

I nove candidati

In nove ad aspirare alla poltrona di primo cittadino di Monza. I monzesi il 12 giugno dovranno scegliere se proseguire con la fiducia a Dario Allevi, una lunga carriera politica che lo ha visto ricoprire anche il ruolo di presidente della provincia di Monza e Brianza, oppure cambiare.

Ecco di seguito tutti i candidati sindaci per lo scranno di primo cittadino della terza città della Lombardia: il sindaco uscente Dario Allevi con la coalizione di centro destra (Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia e Noi con Dario Allevi)  tenta così di sfatare la "maledizione" monzese che ad oggi non hai visto un candidato bissare la rielezione, Paolo Pilotto una lunga carriera in consiglio comunale e provinciale e che è sostenuto da un'ampia coalizione di centro sinistra (Pd, Azione Calenda, Italia Viva, MonzAttiva, Possibile, Lab Monza, Psi, Europa Verde), Paolo Piffer (Civicamente) lunga esperienza in consiglio comunale nei banchi dell'opposizione, Alberto Mariani (Grande Nord) che dopo trent'anni di militanza nel Carroccio con il quale era entrato in consiglio comunale nel 2018 ha cambiato bandiera, Sandro Belli (Lista civica MonzaReale che riunisce Popolo della Famiglia e Ancora), Carlo Chierico (Lista civica Monza Unita); Daniela Brambilla (Italexit); Ambrogio Moccia (Movimento Moccia per Monza) con una parentesi politica in consiglio comunale una ventina di anni fa, e Michele Anastasia (3V). 

I cinque referendum

Gli elettori sono chiamati a esprimersi su cinque referendum sulla giustizia. Si tratta di referendum abrogativi (per eliminare leggi o parti di leggi, ndr). L'articolo 75 della Costituzione stabilisce che la proposta soggetta a referendum è approvata se hanno votato la maggioranza (50%+1) degli aventi diritto al voto e se è raggiunta la maggioranza (50%+1) dei voti validamente espressi.

Saranno consegnate cinque schede, una per ogni quesito:

referendum 12 giugno fonte ministero Interno-2-2

  • scheda di colore rosso per il referendum numero 1: abrogazione del Testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilità e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi;
  • scheda di colore arancione per il referendum numero 2: limitazione delle misure cautelari: abrogazione dell'ultimo inciso dell'art. 274, comma 1, lettera c), codice di procedura penale, in materia di misure cautelari e, segnatamente, di esigenze cautelari, nel processo penale;
  • scheda di colore giallo per il referendum numero 3: separazione delle funzioni dei magistrati. Abrogazione delle norme in materia di ordinamento giudiziario che consentono il passaggio dalle funzioni giudicanti a quelle requirenti e viceversa nella carriera dei magistrati;
  • scheda di colore grigio per il referendum numero 4 : partecipazione dei membri laici a tutte le deliberazioni del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari. Abrogazione di norme in materia di composizione del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari e delle competenze dei membri laici che ne fanno parte;
  • scheda di colore verde per il referendum numero 5: abrogazione di norme in materia di elezioni dei componenti togati del Consiglio superiore della magistratura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Monza: quando, come e per cosa si vota

MonzaToday è in caricamento